Lungo il percorso siamo arrivati al Pôle de Commerces et de Loisirs Confluence, un modernissimo centro commerciale con di tutto e di più. Ci sono due linee della funicolare: la prima sale in direzione del Teatro Romano, mentre la seconda verso la Basilica di Notre-Dame de Fourvière. Il più delle volte si tratta di cunicoli stretti e bui che però permettono di accedere a case rinascimentali dalle volte affrescate e dalle scale ad elica come è nel caso della  maison du Chamarier. Viaggiamo è un magazine online che propone offerte viaggi, sconti lastminute di soggiorni viaggio, pacchetti vacanza hotel + volo, promozioni volo low cost in Italia e all’estero. In strada, tra l’altro, noto che a terra ci sono i classici simboli che indicano la via del cammino. Quest’ultima, a dire il vero,  costruita accanto ad una casa romana ( di cui sono ancora visibili i resti) e purtroppo danneggiata svariate volte nel corso della storia ( dai calvinisti, dai giacobini e nella seconda guerra mondiale), non mi è piaciuta granché, se non per un bellissimo orologio astronomico con ingranaggi tuttora funzionanti. Al centro della piazza si vede la statua equestre di Luigi XIV, mentre sull’estremità ovest si trova quella del Piccolo Principe. Cosa sono i traboule? Infine, se si ha tempo, si può andare a visitare il quartiere della Croix Rousse, quartiere in cui storicamente vivevano i tessitori di seta e che oggi è quello più bohemien della città. Qui si possono gustare specialità lionesi come l’insalata col bacon e l’uovo, oppure i piatti a base di carne (vitello e maiale). Racconta duemila anni di storia lionese con 25 personaggi storici (tra cui, l’Imperatore Claudio, i fratelli Lumiére, il Piccolo Principe) e 6 contemporanei. Food Blog A  circa 200 metri, invece, è possibile vedere il teatro gallo-romano, perfettamente ristrutturato ed idoneo per ospitare spettacoli all’aperto. Passeggiando lungo la Saona, sarà poi possibile curiosare  in uno dei mercatini all’aperto tipici  in cui ci sono persino dei camper trasformati in bar. Usciti dalla Cattedrale, ci siamo immersi nei vicoli della città vecchia, dove si può respirare l’atmosfera della Lione autentica. La prima tappa della mattina è stato, quindi, il Teatro Romano. È anche capitale gastronomica della cucina francese, una buona notizia per i buongustai che vogliono visitare la città (potete leggere il post dedicato alla cucina lionese). Ci si ritrova nel Medioevo. Grazie per la vostra pubblicazione sulla bella città di lione. E’ stato difficoltoso sceglierle tra le tante. Sono contento che uesto post ti sia stato utile. Al suo interno si trova un museo che racconta la storia dell’umanità, dalle origini ai giorni nostri. Conoscere un paese nuovo significa anche provare le sue tradizione gastronomiche. E’ una città piacevole, ma non monumentale. Nel pomeriggio, dopo una sosta in uno dei ristoranti tipici del luogo, si fa rotta verso il teatro romano, costruito per volere dell’imperatore Augusto e segno tangibile dell’eredità medievale del passato. Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell’uso del materiale riservato, scriveteci a viaggiamo@entiredigital.com: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi. Le foto panoramiche dove s’intravede la cattedrale sono magnifiche. Arrivati alla fermata del bus, leggiamo – e per capire il francese ci abbiamo messo un po’ – che il percorso del bus sarebbe stato deviato a causa di una manifestazione. Home » Europa » Francia » Lione in due giorni: cosa vedere. Il museo sorge all’interno di uno degli edifici più belli della città vecchia, la Maison des Avocats. Nella Presqu’île ci sono anche le eleganti Rue du Président Édouard Herriot e Rue de la République, due strade con palazzi ottocenteschi, dove hanno sede molte istituzioni, banche e uffici amministrativi, ma anche caffè, ristoranti e negozi di tutti i principali marchi internazionali. La splendida Lione si può visitare in soli due giorni? Lione, Place Saint-Jean (ultima foto del viaggio, scattata sotto la pioggia). Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. L’ingresso al teatro è gratuito… una delle poche cose gratuite a Lione! Ripreso il cammino sotto il solleone dopo esserci un pochino riposati al centro commerciale, siamo arrivati al Musée des Confluences. Appena arrivato, io tuttavia sono  stato ostaggio della pioggia e del vento gelido, un vento che mette a dura prova sopratutto quando ci si avvicina ad uno dei due fiumi che attraversano Lione, il Rodano e la Saona. Consiglio una visita a Lione? Ciao! Dal teatro, salendo sul suo punto più alto, si può godere di un panorama fantastico sulla città. Ma adesso, bando alle ciance e andiamo a parlare di cose più interessanti. e il biglietto  a/r in totale viene 99 euro ( ovvero poco meno di 12,5 euro a tratta). Il Rhone express fa quattro fermate. Lione, panorama dalla collina di Fourvière. Sì, appena riesci, vai a fare un giretto a Lione perché è una città davvero carina , Sai che la città di Lione non era neanche lontanamente nella mia wishlist? e ha il titolo di “primitiale” perché la comunità cristiana lionese è stata la prima di Francia. La seconda giornata di viaggio non è iniziata nel migliore dei modi. E per deliziarsi con un dolce locale il consiglio è di assaggiare i deliziosi coussins con mandorle e cioccolato o le brioche che qui sono ricoperte di zucchero e sfornate in tutti i gusti. La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere. Cosa vedere a Lione: LA CROIX ROUSSE E LA TETE D’OR. Ti auguro una buona Pasqua! Io ho una grande passione per la storia, ma non vorrei rischiare di essere pedante. Di solito respiro. Non si tratta di una città monumentale, ma è davvero una meta ideale per un week end. Passeggiando per queste strade sarà  quasi inevitabile sbirciare all’interno dei ristorantini o dei bar d’epoca più eleganti come il Grand Cafè des Negociant, la Brasserie George o Le Bistrot de Lyon, bellissimi per gli affreschi, le vetrate e gli stucchi. Il Piccolo Principe s’incontra spesso camminado per Lione, proprio perché il suo creatore, Antoine de Saint-Exupéry, nacque proprio in questa città. La mattina del primo giorno, quindi, si potranno ammirare le tre chiese che dominano questa parte della città: si tratta delle chiese di San Giorgio, San Paolo e la maestosa Cattedrale di Saint Jean, con il suo meraviglioso giardino archeologico. Io non l’ho mai visto, ma ho visto delle foto bellissime . È la capitale della regione francese Rodano-Alpi, è adagiata su due colline, quella di Fourvière e quella della Croix-Rousse ed è attraversata da due fiumi, il Rodano e la Saona, i quali confuiscono proprio a Lione. Da lì siamo andati a piedi, in piena periferia, inclusa una discesa (che al ritorno sarebbe stata una salita) con il 40% di pendenza – che fatica! Sono delle scorciatoie, ovvero dei passaggi pedonali che attraversano i cortili privati degli edifici e permettono di immettersi su un’altra strada. Una volta lì, incontrerete attori locali accuratamente selezionati che vi accoglieranno e faranno scoprire la loro regione, la loro vita quotidiana, il loro lavoro e la loro produzione. Tutto quello che c’è da sapere per visitare la… […], […] un mese fa – laddove delegai ai lettori la scelta di una meta di viaggio e  optaste per  Lione  ( qui per leggere), scelta che fu molto saggia -ho deciso di replicare […], Ottima l’introduzione storica…! Mostra tutti gli articoli di www.narrabondo.com, […] Cosa vedere a Lione in due giorni: clicca qui […]. Poco distante, tra l’altro, c’è  l’Operà con la copertura di Jean Nouvel e l’Hotel Dieu ( il vecchio ospedale) con la sua cappella barocca. Fatto sta che questa cosa ha rallentato la nostra tabella di marcia. Così la prima tappa di questo viaggio potrebbe essere proprio la parte della città vecchia, chiamata Vieux Lyon, entrata a far parte del patrimonio mondiale dell’Unesco. Sono una buongustaia e in viaggio devo assolutamente provare tutte le cose tipiche!!! Siamo giunti nella collina di Fourvière, dove la prima giornata a Lione può concludersi con una visita alla Basilica di Notre Dame de Fourvière, una delle più belle dell’intera città. Lione, orologio astronomico della Cattedrale di Saint-Jean. La cattedrale di San Giovanni è la chiesa cattedrale primaziale di Lione, in Francia. Cosa vedere a Lione in due giorni. Nei dintorni si può fare una pausa nel mercato rionale e fare anche un salto ad ammirare un murales incredibile dipinto nelle mura di un edificio. Buon viaggio a Lione! Per non perdere il ritmo di questa vacanza da veri turisti si può consumare un pranzo a sacco nella splendida e alberata place Bertone, una grande piazza ricca di alberi dove fare una sosta prima di ripartire verso mete imperdibili. Se, come me, vi interessa godervi la città e trascurare i musei, vi conviene acquistare un biglietto per i mezzi pubblici di più giorni (nel mio caso, quello da 48 ore è costato 11€). 14 Giugno 2017 . Se non l’hai già letto, ecco il link: https://www.happilyontheroad.com/europa/francia/cucina-lionese-cosa-dove-mangiare-lione/, Itinerario davvero molto dettagliato, direi che in un weekend avete macinato parecchia strada a piedi! Cosa vedere a Lione? Se si tralascia il salasso per arrivare dall’aeroporto al centro, in fondo non ci sono molte altre voci di spesa: 1) I monumenti, a parte il museo delle belle arti ( per il quale il biglietto è comunque razionale e proporzionato), sono tutti gratuiti; 2) Mangiare, tutto sommato, è in linea con i costi italiani. Uno di questi è l'indirizzo email necessario per creare un account su questo sito e usarlo per commentare. Inutile cercare alternative: purtroppo non ce ne sono. Mamme Magazine Tutte le informazioni che servono per visitare Amsterdam e Strasburgo in bici. Proprio lì nelle vicinanze ho avuto la possibilità di fotografare una femmina di cigno nel suo nido, intenta a covare le sue uova. Dopo questo articolo mi devo ricredere. Per me è abbastanza comodo in macchina, visto che parto dalla provincia di Cuneo, quindi è sempre lì nella lista dei posti da vedere. Lione, resti dell’antica abbazia di Île Barbe. Donne Magazine La maggior parte della collezione riguarda il cinema, con oggetti originali provenienti dai set di diversi film e serie TV, tra cui la maschera di Mrs. Doubtfire indossata da Robin WIlliams, la maschera di V per Vendetta, l’Alien Queen di Aliens vs. Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. È un edificio in stile gotico, con elementi romanici. Tra questi atelier, il più famoso è la Maison des Canuts. | In sintesi Lione è dunque una città che a me è piaciuta per le atmosfere rilassate, la buona cucina ( è una delle capitali gastronomiche della Francia e non perdetevi per questo le mie indicazioni su dove magiare a Lione) e il patrimonio artistico: il museo delle belle arti di Lione è davvero una perla. Da vedere assolutamente sono anche Place Bellecour e Place des Jacobins. È stata costruita tra la fine del XII sec. Voto: 7. Scendendo il giardino siamo arrivati a La Grande Côte, una discesa di circa 500 scalini costeggiata da palazzi antichi. Prima, però, ci siamo recati al vicinissimo Anfiteatro delle Tre Gallie, che si può vedere solo dall’esterno perchè chiuso. Oggi l’isola ospita vecchi edifici e resti dell’abbazia ed è abitata, motivo per cui non è sempre possibile visitarla. , Ciao Chiara! Lione, Pôle de Commerces et de Loisirs Confluence, Lione, nido di cigno nel quartiere Confluence. In particolare è possibile vedere la piazza des Terreaux con la sua fontana, il Municipio  e il bellissimo museo delle belle arti ( di cui ho preferito scrivere qui in un separato post per non appesantire troppo questo). Spero, in ogni caso, di non aver appesantito troppo il post. Lione ha una tradizione antica nella lavorazione della seta e il quartiere della Croix-Rousse era il cuore pulsante di quest’industria. IL VIAGGIO  – Cosa vedere a Lione in 2 giorni. Con la metro C, siamo arrivati alla fermata Cuire. Tutte le informazioni che servono per conoscere il fiume dei cinque colori che scorre in Colombia. Lione in due giorni: cosa vedere. Assolutamente sì, quindi organizzatevi anche solo per un weekend. Ultima tappa del giro nella Presqu’île è stata la Fresque des Lyonnais, ma prima ha meritato una breve sosta la Église de Saint-Nazier, una chiesa in stile gotico, tristemente conosciuta per il massacro dei canuts durante la loro rivolta nel 1831. La domenica mattina a Lione è tutto chiuso… se dico tutto, intendo proprio tutto (non solo la mattina in realtà, ma dal pomeriggio la cosa migliora soprattuto nelle zone più turistiche). Io avevo in programma di andarci lo scorso dicembre, ma poi ho rinunciato. Tra questi spiccano i palazzi che erano riservati alla tessitura della seta dove i canuts vi trascorrevano ore per svolgere il loro lavoro. Fu costruito dall’Imperatore Augusto nel 15 d.C. e successivamente ampliato da Adriano, ed è la testimonianza principale della storia bimillenaria della città di Lione. Île Barbe è un’isoletta sulla Saona e si trova a circa 8 km dal centro di Lione. Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. Non c’è luogo più ideale per farlo che le locande tipiche dette Bouchon, accoglienti e dal sapore retrò. Non appena si attraversa il ponte che la collega con la sponda della Saona, ci s’immerge in un’altra epoca. Un’altra Chiesa molto bella e stranamente non battuta dai turisti è poi  Saint Bonaventura, bella perché autenticamente gotica al contrario delle altre di Lione. Giunti a Lione bisogna assolutamente dedicarsi alla visita della città partendo dalle sue origini. Anzi penso che sapere e conoscere un po’ di storia del posto dove si va, sia un modo per conoscerlo meglio. I campi obbligatori sono contrassegnati *, Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. Este artículo me ha parecido increíble para el estudio inglés. Motori Magazine Nessun problema, perché il Teatro Romano dista pochi minuti a piedi dalla Basilica. Ce ne sono tanti disseminati per la città vecchia, ma solo alcuni sono attraversabili dai turisti. Usciti dalla chiesa, abbiamo deciso di raggiungere la Confluence a piedi. Dopo un’ora di tentativi vani, siamo riusciti a trovare uno Starbuck’s aperto in Rue de la République – che Dio lo benedica! I magazine di Notizie.it: Non si tratta di una città monumentale, ma è davvero una meta ideale per un week end. Canale di Notizie.it, testata registrata presso il Tribunale di Milano n.68 in data 01/03/2018. Mostra sulla mappa . La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro. Per conoscere l’ubicazione dei traboules “aperti al pubblico”, è possibile prendere una mappa gratuita dei traboules presso l’ufficio turistico che si trova accanto alle fermata della metro Vieux Lyon, oppure consultare il sito www.lyontraboules.net. | Lione: Cosa vedere. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. ( Chiudi sessione /  A pochi passi, si trova anche la Tour Métallique de Fourvière, una sorta di Tour Eiffel utilizzata oggi come torre della televisione. Però, quando siamo arrivati alla nostra destinazione, la bellezza del posto ci ha ripagati della stanchezza. Quindi, se per la tua volta in Francia sei stato a Lione, vuol dire che non sei mai stato a Parigi? Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Twitter. Guide viaggio turistiche in Italia e all’Estero: Roma, Genova, Milano, Torino, Trieste, Verona, Venezia, Savona, Firenze, Pisa, Siena, Napoli, Cagliari, Bari, Lecce, Catania, Palermo, Parigi, Londra, Dublino, Budapest, Vienna, Barcellona, Monaco, Nizza, Berlino. Il murale è stato modificato quattro volte, per andare a pari passo con i cambiamenti del quartiere, e i suoi personaggi sono stati raffigurati invecchiati nelle diverse versioni. Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. La Fresque des Lyonnais è un altro murale che copre l’intera facciata di un edificio, ma più piccolo del Mur des Canuts. Perché proprio a Lione? Il museo del cinema, da fare assolutamente. Amerete questi paesaggi di vigneti vicino a Lione : il Beaujolais, i monts du Lyonnais, la valle del Rodano settentrionale Condrieu e intorno alla famosa Côte-Rôtie. I ristoranti consigliati da me, Mostra tutti gli articoli di www.narrabondo.com, 5 viaggi da fare a Primavera 2018 | Narrabondo, Il museo delle belle arti di Lione | Narrabondo, Decidete voi dove devo andare #domenicaalmuseo | Narrabondo, Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti, Gli acquisti della Pubblica Amministrazione e l’obbligo di ricorso al Mepa a 5000 euro, FARE CAUSA A RYANAIR - RISARCIMENTO DEL DANNO, Il parco del Matese - Escursioni e itinerari, Nápoles es una ciudad peligrosa, pura verdad, Guida alla Galizia - Itinerario di 7 giorni. Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Sassetta e nei suoi dintorni, tra monumenti e natura. Chi segue la pagina Facebook o il mio profilo Instagram, saprà già che ho trascorso il ponte del Primo Maggio a Lione con il mio migliore amico Stefano. Doubtfire” al Museo del Cinema, Lione, riproduzione in miniatura di un bouchon lionese presso il Museo delle Miniature. La sua collocazione non è casuale, perché la collina di Fourvière è stata dedicata alla Vergine Maria, a cui si deve l’uscita di Lione dall’epidemia di peste bubonica che colpì l’Europa nel 1643. | | Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni. Offerte Shopping Nel descrivermi quindi la mia esperienza vi … Ottimi consigli, me li salvo, sperando di vedere presto Lione! Il biglietto per i mezzi pubblici ( tram, funicolare, metro, autobus) è di un 1.80 euro, ma si può fare il giornaliero per 5.50. Me ha sido muy servicial. Da San Jean  poi – a piedi o in funicolare – sarà possibile arrivare al quartiere di Fourviere, il quartiere alto del centro storico di Lione da cui si può godere di uno dei migliori panorami della città e scoprire che le vie  sono perfettamente squadrate. Da questo mercatino ci si potrà successivamente spostare sull’altra riva del fiume e osservare la Chiesa di San Georges, nonché la Cattedrale di San Jean. Cathedral St-Jean @ Samolymp Cattedrale di Lione. | Tra di esse spicca la fontana di Bartholdi di Place des Terreaux, realizzata interamente in piombo. Lione è la terza città di Francia, dopo Parigi e Marsiglia. Mi sono segnata un po’ di cose che sono curiosa di vedere, seriamo di avere tempo a sufficienza! Molto bella anche la cripta, con immagini della Madonna da diverse parti del mondo. “Un fotógrafo tiene que ser auténtico y en su obra, debe expresar emociones, provocar reacciones y despertar pasiones.” ~ Javier García-Moreno E. In questa intensa guida vi descriverà tutto ciò che c’è da vedere a Lione. Il viaggio a Lione è capitato per caso e devo dire che come città mi ha sorpreso parecchio . Interno della Basilica di Notre-Dame de Fourvière, Dettaglio dell’interno della Basilica di Notre-Dame de Fourvière. *. Buen día. Da qui ci si potrà immettere su via Victor Hugo e arrivare fino alla Basilica di San Martino  D’Ainay,  chiesa medioevale stranamente non segnalata tra le cose da vedere pur essendo, a parer mio, la più bella di Lione. Da vedere assolutamente all’interno della Cattedrale è l’orologio astronomico del 1598. e la fine del XV sec. Predator, il vestito di Mystica degli X-men, ecc. Sacrilegio!!! Eheheh, grazie. Place Bellecour è la piazza principale di Lione ed è una delle più grandi d’Europa. Tutti i contenuti sono prodotti da creators indipendenti tramite la piattaforma, Dove e cosa mangiare in due giorni a Lione, Zurigo: la città più grande della Svizzera, Zungri: cosa vedere nel paesino calabrese, Zona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus, Zona del Barolo: cosa vedere tra i comuni, Amsterdam e Strasburgo in bici: città bike friendly, Montieri, cosa vedere: le attrattive più belle, Street art, Testaccio: le opere più belle, Lomellina: cosa visitare, i posti più belli, Da Bergamo a Desenzano del Garda in bici: l’itinerario, Sassetta e dintorni, cosa vedere: monumenti e attrazioni, Castelli di pietra del Kazakistan: magia delle formazioni naturali, Fiume dei cinque colori, Colombia: una meraviglia della natura, Starlight Room, Cortina: tutti i dettagli, Rovaniemi, villaggio di Babbo Natale in webcam: Natale in streaming, Raccolta funghi 2020 nel Lazio: dove e cosa sapere, Norvegia: cosa vedere in camper, itinerari e luoghi da scoprire, Lago di San Benedetto a Subiaco: come arrivare, Castello delle cerimonie a Napoli: dove si trova, tutte le info, Land art in Sicilia: il Cretto di Gibellina, Castello di Bouzov: il castello di Fantaghirò, Europa dell’Est, cosa visitare: i posti più belli, Castropignano: cosa vedere e quanto costa comprare casa, Borghi da visitare d’inverno: i più belli, Posti non turistici in Italia: perle sconosciute, Isola di Aruba: dove si trova e cosa vedere, Molise: cosa vedere in autunno, i luoghi da non perdere, Muraglia Cinese: come è stata costruita e come visitarla, Hotel abbandonati in Croazia: curiosità e storie, Tombe dei giganti, Cina: informazioni e curiosità, Monte Tianmen, Cina: tutte le informazioni, Alta marea Mont Saint Michel: uno spettacolo imperdibile, Val Trompia turismo: cosa fare nella provincia di Brescia, Borghi d’Italia da visitare a Natale: la top 5, Calabria on the road in 5 giorni: il viaggio che non ti aspetti, Tombe dei giganti in Sardegna: la storia e le curiosità, Lanciano: ristoranti del centro storico, i migliori, Castelli poco conosciuti d’Italia: storie e curiosità. Non sto scherzando, è proprio vero. Lione, Maison des Advocats, sede del Musée Miniature et Cinéma. Te agradezco por el post. A dire il vero, i luoghi di interesse turistico sono tutti vicini, quindi, va valutato se  per spostarsi si prenderanno dei mezzi. Dopodiché i giacobini   entrarono in città  e ghigliottinarono quasi 2000 persone distruggendo, tra l’altro, anche molti edifici storici, Fu così che, da quel momento, Lione acquistò il titolo di “città liberata”: c, i fratelli  Lumière, ma anche l’autore del piccolo principe Antoine  Saint-, —> Mangiare a Lione. Però mi vado a controllare anche la Lione Card perché è uno strumento che utilizzo spesso quando visito una città! Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Ciao! Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza? Ciò fermo restando, Lione rimane una città briosa e dinamica,  identitaria senza essere  troppo francese e antica senza guardarsi sempre alle spalle. Altra cosa assolutamente da vedere e tutta tipicamente lionese sono i traboules. A pochi metri dalla metro, si trova il più grande murale di Lione (e anche d’Europa): il Mur des Canuts. Certo, in realtà questo non è del tutto possibile nei weekend, quando questi vicoli sono pieni di turisti, ma l’atmosfera “francese” si respira ugualmente. Mi eccitava anche l’idea di andare in Francia, dato che non ci ero ancora stato. Il giro nella città vecchia è iniziato dalla collina di Fourvière. Quel giorno però la funicolare verso la Basilica non era in funzione. Inoltre, è previsto uno sconto ulteriore per 4 persone ( purtroppo solo per 4 persone!) Utima tappa del giro nella città vecchia è stata la chiesa di Saint-Georges. Nemmeno io sono stato a Parigi, tranquilla, non sei sola! Potete solo guardarla da giù, perché non è aperta alle visite. Cosa vedere a Lione: IL QUARTIERE DI FOURVIERE. Tanti erano lì a quell’ora a correre su e giù per i gradoni del teatro. Perché proprio a Lione? Sì, il Festival delle Luci è spettacolare. Dopo Place de la Croix-Rousse, abbiamo fatto una piccola sosta al Jardin de la Grande Côte, da dove si può gedere di un bel panorama sulla Presqu’île e sulla città vecchia (Vieux Lyon). Ultima tappa del giro lionese è stato il Musée Miniature et Cinéma (Museo delle Miniature e del Cinema) nella città vecchia. inglés hará unos 2 años. Alla Fourviere, inoltre, è possibile visitare  la Chiesa di Notre Dame in cui mi colpisce un raffigurazione di San Giacomo apostolo in versione pellegrino su cui sono rappresentate alcune città simbolo del cammino di Santiago. Ecco le mete da non perdere in un programma preciso per trascorrere nella città francese anche un solo weekend indimenticabile. Lione è in Francia, quindi viene quasi naturale sostenere che sia cara, ma non è così. Conto di andarci per il festival delle luci e quindi mi salvo il post che di certo mi sarà utile! L'aeroporto di Saint-Exupery è collegato coi principali aeroporti italiani e con la navetta Rhonexpress con il centro città. Della serie: correre sopra duemila anni di storia Accanto al teatro, sorge il Musée de la Civilisation Gallo-Romaine, il museo che raccoglie tantissimi reperti del periodo romano della città. Il suo centro storico è carino, ma non offre nulla di sconvolgente. Si conclude questa seconda giornata con una visita a luoghi memorabili e di grande spunto culturale, come il Museo delle Belle Arti, o Musèe des Beaux-Arts, molto rinomato in Francia per le sue collezioni uniche. Il costo di una corsa singola è di ben 15 euro ( SIC! Mi piace molto tuo approccio! Non lontano da qui, infatti, inizia il cammino di Le Puy che poi si immette sul francese e arriva a Santiago di Compostela. Un assaggio della … Inoltre è molto piacevole spingersi, da una parte, fino all’edificio che ospita al piano terra l’ accademia di Biliardo e al primo piano un teatro, dall’altra fino alla zona universitaria e a piazza dei Giacobini. Alle spalle dell’Hôtel de Ville, si trova il Teatro dell’Opera. La penultima è vaulx-en velin La Soie e potrebbe convenire scendere qui, perché si collega direttamente alla metropolitana. Giorno 1. Tappa successiva nel nostro giro nella città vecchia di Lione è stata la Cattedrale di Saint-Jean, che si trova nell’omonima piazza, a pochi passi dalla stazione della metro Vieux Lyon. Due giorni per visitare Lione sono dunque sufficienti. aspetto la lista dei ristoranti così poi segno tutto ! Eppoi,benché sia la terza città più estesa di Francia e con la sua area metropolitana arrivi ad essere addirittura la seconda, è tutto sommato un centro a misura d’uomo che si gira perfettamente a piedi e in cui il trasporto pubblico ( autobus, tram, metropolitana) è silenzioso ed efficiente. Tutte le informazioni che servono per conoscere la Lomellina e sapere cosa visitare durante un viaggio. Se durante la programmazione di un viaggio a Lione avete bisogno di una guida della città, la scelta non è ampia. Tratta di eventi come feste locali e nazionali come Carnevale, Pasqua e Natale; opinioni su località da visitare, guide su monumenti, chiese e attrazioni turistiche da vedere, consigli su souvenir da acquistare, prodotti e piatti tipici locali da gustare, ristoranti dove mangiare e hotel dove alloggiare ed idee regalo weekend soggiorni low cost con percorso spa alle terme all’insegna del relax e del benessere. Imperdibili per me sarebbero l’Ile Barbe e il Museo delle Miniature e del Cinema, ma anche le altre attrazioni che hai suggerito mi ispirano parecchio…quindi mi segno Lione per un bel weekend fuori dal confine! Ben 1000 mq per raffigurare il quartiere in modo eccelso, regalando a questa parte della città di Lione un fascino tutto suo che un turista non deve lasciarsi sfuggire. Questa “enclave”, sviluppatasi in epoca rinascimentale,  in realtà costituisce il salotto cittadino, in cui  è possibile vedere la maggior parte delle cose che interessano ad un turista. A proposito, un’altra particolarità è che i citati fiumi si incrociano proprio a Lione, creando così una vera e propria enclave collegata al resto della città  grazie sopratutto ai numerosissimi ponti.

Thomas Turbato Meme, Come Arrivare A Ischia Da Bologna, Ristoranti Da Provare A Venezia, Palazzo Ducale Urbino Interno, Ganimede E Giunone, Sole A Catinelle Maestra, Santa Francesca Cabrini Film, Mario Tricca Instagram, Auguri Alessio Torta,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *