Con curiosità e impegno inesauribili, ci dedichiamo da anni all'esplorazione del mondo del cinema e delle serie TV: spazio all'informazione, alle recensioni, all'approfondimento e all'analisi, ma anche e soprattutto al divertimento e alla passione. Pellicola diretta da Carol Reed, Oliver! Il film documentario, nel cui cast figurano Mark Ruffalo, Rachel McAdams e Michael Keaton, si basa su fatti realmente avvenuti. Nel film, l'ex pugile Terry, interpretato da Marlon Brando, lavora nel sindacato portuale e diventa, suo malgrado, una pedina in un caso di omicidio. Pellicola diretta da Barry Levinson, Rain Man, vincitore dell'Oscar al miglior film 1989, racconta la storia di due fratelli che scoprono l'uno dell'altro solamente alla morte del padre; Charlie (Tom Cruise), scoprendo che tutta l'eredità è andata in favore del fratello autistico Raymond (Dustin Hoffman), cerca di diventare il suo tutore per poter gestire, così, l'intero capitale. L'Oscar al Miglior Film 2019 è stato vinto da Green Book, pellicola diretta e prodotta da Peter Farrelly. Il 1967 è l'anno di Un uomo per tutte le stagioni; diretta da Fred Zinnemann e vincitrice del Premio Oscar al Miglior Film, la pellicola racconta di Sir Thomas More (Paul Scofield), un uomo che si oppone alla decisione di Enrico Viii di separarsi dalla moglie Caterina d'Aragona. Nel film, tre veterani della seconda guerra mondiale di ritorno a casa, devono affrontare i problemi relativi al reinserimento. Il film segue le vicissitudini del giornalista californiano Philip Schuyler Green (Gregory Peck) che, per scrivere un articolo sull'antisemitismo, decide di fingersi ebreo. La pellicola segue l'amore nascente tra un macellaio di origini italiane, Marty (Ernest Borgnine), e un'insegnante di nome Clara (Betsy Blair). Il padrino - Parte II, diretto da Francis Ford Coppola e seguito del celebre Il padrino, vede l'impero della famiglia Corleone sgretolarsi pian piano mentre Micheal (Al Pacino) diventa il nuovo Padrino. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta l'8 nov 2019 alle 21:32. È Parasite, diretto dal regista sudcoreano Bong Joon-ho a trionfare come Miglior Film agli Oscar 2020. Via col Vento, diretto da Victor Fleming e con protagonisti Vivien Leigh e Clark Gable, è il lungometraggio ad aggiudicarsi il premio al Miglior Film durante gli Oscar del 1940. Da qui all'eternità, diretto da Fred Zinnemann e con Burt Lancaster, Montgomery Clift e Deborah Kerr, segue le vite di un sergente, di un ex pugile e della moglie di un ufficiale, poco prima dell'attacco di Pearl Harbour. Con Willem Dafoe, Tom Berenger, Kevin Dillon e John C. McGinley, il film narra le vicissitudini di Chris Taylor (Charlie Sheen), soldato americano volontario in Vietnam e testimone delle peggiori atrocità della guerra. Ben-Hur di William Wyler è la pellicola a conquistare L'Oscar al Miglior Film nel 1960; dopo essere stato ridotto in schiavitù dal suo ex amico Messala (Stephen Boyd) e aver trascorso tre anni come schiavo su una nave, il nobile Ben-Hur (Charlton Heston) riacquista la sua libertà. Com'era verde la mia valle di John Ford è un tuffo nei ricordi del sessantenne Huw Morgan (Roddy McDowall), un tempo giovane minatore di una piccola cittadina mineraria del Galles. Giorni perduti di Billy Wilder è il Miglior Film premiato agli Oscar del 1946. Il 1998 è l'anno di Titanic, il colossal romantico vincitore dell'Oscar al Miglior Film diretto da James Cameron, Il porta sullo schermo la storia d'amore tra Jack Dawson (Leonardo DiCaprio) e Rose DeWitt Bukater, giovane squattrinato lui, ricca ereditiera lei. Nell'Atlanta del 1948, un autista, interpretato da Morgan Freeman, viene assunto da Miss Daisy Werthan (Jessica Tandy), una distinta signora ebrea sulla settantina; tra i due nascerà un rapporto molto speciale. Million Dollar Baby, pellicola drammatica prodotta, diretta e interpretata da Clint Eastwood nonché riconosciuta come miglior film agli Oscar 2005, si concentra sul mondo della boxe, ispirandosi a un racconto del pugile F.X. Harry Beaumont è il regista della pellicola musicale La canzone di Broadway, primo film completamente sonoro di Hollywood con protagonisti Charles King, Anita Page e Bessie Love. Dopo un tentativo di suicidio in seguito alla morte del fratello e un periodo di una clinica psichiatrica, l'adolescente Conrad (Timothy Hutton) da ritorno a casa e tenta di ricostruire un rapporto con i genitori Beth (Mary Tyler Moore) e Calvin (Donald Sutherland). Parasite è il primo film in lingua non inglese a essere premiato con la statuetta più ambita di Hollywood. Nel 2013 il premio Oscar al Miglior Film viene assegnato ad Argo, pellicola diretta e interpretata da Ben Affleck. In questo ultimo episodio della trilogia, il regista Peter Jackson porta in scena la fase finale del viaggio di Frodo (Elijah Wood) e Sam verso Monte Fato. Gli spietati di Clint Eastwood con Gene Hackman, Richard Harris e Morgan Freeman è un film western ambientato nel Wyoming del 1880; la pellicola, vincitrice dell'Oscar al Miglior Film nel 1993, racconta la storia di due anziani pistoleri e di un avventuriero sulle tracce di alcuni uomini. Vincitore dell'Oscar al Miglior Film nel 1980, Kramer contro Kramer, pellicola drammatica diretta da Robert Benton, racconta la storia di Ted Kramer (Dustin Hoffman), pubblicitario newyorkese che scopre che la moglie Joanna (Meryl Streep) è in procinto di abbandonare temporaneamente lui e il figlio piccolo. Il vincitore dell'Oscar al Miglior Film nel 1929, anno di istituzione del celebre premio cinematografico, è Aurora, diretto da F.W. La trama segue l'amore impossibile tra un americano espatriato in Marocco, Rick Blaine (Humphrey Bogart) e la bella profuga norvegese Ilsa Lund (Ingrid Bergman). Vincitore dell'Oscar al Miglior Film nel 2011, Il discorso del re ci offre uno spaccato fondamentale della storia della monarchia inglese; dopo la morte del padre, Re Giorgio V, e l'abdicazione del fratello Edoardo VIII, è Albert Frederick Arthur George, detto Bertie, a doversi assumere il peso della corona, prendendo il nome di Giorgio VI. A trionfare agli Oscar 1988 è il film del regista Bernardo Bertolucci L'ultimo imperatore. Ad oggi, le pellicole che nella storia si sono guadagnate l'ambito premio sono state 91; vediamo insieme tutti gli Oscar al Miglior Film, anno per anno. La pellicola racconta la storia di Pu Yi, imperatore della Cina che salì al trono alla tenera età di tre anni (nel 1908), diventando a tutti gli effetti prigioniero del suo stesso palazzo. Le umili origini del giovane, però, portano la polizia a sospettare che abbia imbrogliato. Nel 2018, a giudicarsi il prestigioso Oscar è stato il film La forma dell'acqua - The Shape of Water, per la regia di Guillermo del Toro. La pellicola, divisa in tre capitoli, è il ritratto intimo e onesto di una vita trascorsa nel tentativo di far emergere la propria identità. The Departed - Il bene e il male, gangster movie diretto da Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio, Matt Damon e Jack Nicholson, è la pellicola vincitrice del premio al miglior film degli Oscar 2007. Voglia di tenerezza di James L. Brooks è il lungometraggio a vincere L'Oscar al Miglior Film nel 1984. Charles Laughton, Clark Gable e Franchot Tone sono i protagonisti de La tragedia del Bounty, vincitore come Miglior Film agli Oscar del 1936 e diretto da Frank Lloyd. Amleto di Laurence Olivier è la pellicola a conquistare il titolo di miglior film durante gli Oscar del 1949. È il film del regista inglese Danny Boyle, The Milionarie, a trionfare durante la cerimonia degli Oscar del 2009. Il paradiso della fanciulle, diretto da Robert Z. Leonard, viene giudicato come il miglior film durante gli Oscar del 1937. All'ovest niente di nuovo di Lewis Milestone è la pellicola ad aggiudicarsi la statuetta per il Miglior Film nel novembre del 1930. Il film segue le vicissitudini amorose di un divo del cinema muto, George Valentin (Jean Dujardin) che perde la testa per la ballerina e comparsa Peppy Miller (Bérénice Bejo). La stangata è un film di George Roy Hill con Paul Newman e Robert Redford. Barriera invisibile è il lungometraggio diretto da Elia Kazan a trionfare agli Oscar del 1948. Il silenzio degli innocenti, per la regia di Jonathan Demme, è il film vincitore del Premio Oscar al Miglior Film nel 1992. Dopo aver portato i suoi legionari alla vittoria durante la guerra contro i Marcomanni in Germania, il comandante spera di poter finalmente rientrare dalla sua famiglia. Cavalcata, film di Frank Lloyd con Diana Wynyard e Clive Brook, racconta trent'anni della vita di una famiglia britannica, i Marryot, e della sua servitù. Patton, generale d'acciaio è una pellicola, per la regia di Franklin J. Schaffner, che racconta la liberazione dell'Europa dal Nazismo da parte delle forze armate americane, capitanata dal Generale Patton (George C. Scott). William Wyler è il regista de I migliori anni della nostra vita, pellicola con Fredric March e Myrna Loy. Dedicato al celebre politico e filosofo indiano Gandhi (interpretato da Ben Kingsley), il film di Richard Attenborough celebra la sua vita e il suo impegno sociale, dalla promozione delle non violenza all'indipendenza dell'India del dominio britannico. Il giro del mondo in 80 giorni di Michael Anderson è il vincitore dell'Oscar al Miglior Film 1957. Delbert Mann è il regista di Marty, vita di un timido, pellicola che si aggiudica il Premio Oscar per il Miglior Film nel 1956. Il conduttore della serata è stato l'attore comico statunitense Billy Crystal. Tolkien, Il Signore degli Anelli - Il ritorno del re, ad aggiudicarsi l'Oscar per il miglior film nel 2004. In una prigione della città di Chicago negli anni '20, Velma Kelly (Catherine Zeta-Jones) e Roxie Hart (Renée Zellweger), rispettivamente una star dei nightclub e un'aspirante tale, vengono aiutate dall'avvocato senza scrupoli Billy Flynn (Richard Gere). Il ponte sul fiume Kwai, per la regia di David Lean e ambientato in Birmania durante la seconda guerra mondiale, vede il colonnello britannico Nicholson (Alec Guinness), prigioniero dei giapponesi, guidare i suoi uomini nella costruzione di un ponte ferroviario. © 2019 Academy of Motion Picture Arts and Sciences, Previous Academy Award recipients gather together on stage, Best Actress winner for As Good As It Gets, Documentary (Feature) - Spike Lee, Sam Pollard, Actress in a Leading Role - Julie Christie in "Afterglow", Sound - Paul Massey, Rick Kline, D. M. Hemphill, Keith A. Wester, Documentary (Short Subject) - George Casey, Paul Novros, Documentary (Short Subject) - Kieth Merrill, Jonathan Stern, Actor in a Supporting Role - Anthony Hopkins in "Amistad", Music (Original Dramatic Score) - John Williams, Music (Original Song) - Journey To The Past in "Anastasia" Music by Stephen Flaherty; Lyric by Lynn Ahrens, Music (Original Musical or Comedy Score) - Music by Stephen Flaherty; Lyrics by Lynn Ahrens; Orchestral Score by David Newman, Actor in a Leading Role - Robert Duvall in "The Apostle", Actor in a Supporting Role - Greg Kinnear in "As Good as It Gets", Music (Original Musical or Comedy Score) - Hans Zimmer, Best Picture - James L. Brooks, Bridget Johnson and Kristi Zea, Producers, Writing (Screenplay Written Directly for the Screen) - Screenplay by Mark Andrus, James L. Brooks; Story by Mark Andrus, Actor in a Supporting Role - Burt Reynolds in "Boogie Nights", Actress in a Supporting Role - Julianne Moore in "Boogie Nights", Writing (Screenplay Written Directly for the Screen) - Paul Thomas Anderson, Documentary (Feature) - Colors Straight Up, Music (Original Song) - How Do I Live in "Con Air" Music and Lyric by Diane Warren, Sound - Kevin O'Connell, Greg P. Russell, Arthur Rochester, Sound - Randy Thom, Tom Johnson, Dennis Sands, William B. Kaplan, Short Film (Live Action) - Pearse Moore, Tim Loane, Documentary (Short Subject) - Terri Randall, Writing (Screenplay Written Directly for the Screen) - Woody Allen, Writing (Screenplay Based on Material Previously Produced or Published) - Paul Attanasio, Sound Effects Editing - Mark P. Stoeckinger, Per Hallberg, Writing (Screenplay Written Directly for the Screen) - Simon Beaufoy, Art Direction - Art Direction: Jan Roelfs; Set Decoration: Nancy Nye, Music (Original Dramatic Score) - Danny Elfman, Actor in a Leading Role - Matt Damon in "Good Will Hunting", Actress in a Supporting Role - Minnie Driver in "Good Will Hunting", Music (Original Song) - Miss Misery in "Good Will Hunting" Music and Lyric by Elliott Smith, Music (Original Song) - Go The Distance in "Hercules" Music by Alan Menken; Lyric by David Zippel, Actress in a Supporting Role - Joan Cusack in "In & Out", Short Film (Live Action) - Roger Goldby, Barney Reisz, Actor in a Supporting Role - Robert Forster in "Jackie Brown", Art Direction - Art Direction: Dante Ferretti; Set Decoration: Francesca Lo Schiavo, Music (Original Dramatic Score) - Philip Glass, Sound - Andy Nelson, Anna Behlmer, Kirk Francis, Best Picture - Arnon Milchan, Curtis Hanson and Michael Nathanson, Producers, Art Direction - Art Direction: Jeannine Oppewall; Set Decoration: Jay R. Hart, Music (Original Dramatic Score) - Jerry Goldsmith, La Vieille Dame et les Pigeons (The Old Lady and the Pigeons), Visual Effects - Dennis Muren, Stan Winston, Randal M. Dutra, Michael Lantieri, Art Direction - Art Direction: Bo Welch; Set Decoration: Cheryl Carasik, Music (Original Musical or Comedy Score) - Danny Elfman, Actress in a Leading Role - Judi Dench in "Mrs. Brown", Makeup - Lisa Westcott, Veronica Brebner, Beverley Binda, Music (Original Musical or Comedy Score) - James Newton Howard, Short Film (Animated) - Steve Moore, Dan O'Shannon, Visual Effects - Phil Tippett, Scott E. Anderson, Alec Gillis, John Richardson, Still Kicking: The Fabulous Palm Springs Follies, Documentary (Short Subject) - Mel Damski, Andrea Blaugrund, Writing (Screenplay Based on Material Previously Produced or Published) - Atom Egoyan, Short Film (Live Action) - Birger Larsen, Thomas Lydholm, Actress in a Supporting Role - Gloria Stuart in "Titanic", Actress in a Leading Role - Kate Winslet in "Titanic", Makeup - Tina Earnshaw, Greg Cannom, Simon Thompson, Actor in a Leading Role - Peter Fonda in "Ulee's Gold", Documentary (Feature) - Dan Gifford, William Gazecki, Actor in a Leading Role - Dustin Hoffman in "Wag the Dog", Writing (Screenplay Based on Material Previously Produced or Published) - Hilary Henkin, David Mamet, Actress in a Leading Role - Helena Bonham Carter in "The Wings of the Dove", Writing (Screenplay Based on Material Previously Produced or Published) - Hossein Amini, Short Film (Live Action) - Kim Magnusson, Anders Thomas Jensen, Art Direction: Peter Lamont; Set Decoration: Michael Ford, Art Direction: Jan Roelfs; Set Decoration: Nancy Nye, Art Direction: Dante Ferretti; Set Decoration: Francesca Lo Schiavo, Art Direction: Jeannine Oppewall; Set Decoration: Jay R. Hart, Art Direction: Bo Welch; Set Decoration: Cheryl Carasik, Conrad Buff, James Cameron, Richard A. Harris, Lisa Westcott, Veronica Brebner, Beverley Binda, Tina Earnshaw, Greg Cannom, Simon Thompson, Music by Stephen Flaherty; Lyrics by Lynn Ahrens; Orchestral Score by David Newman, My Heart Will Go On in "Titanic" Music by James Horner; Lyric by Will Jennings, Go The Distance in "Hercules" Music by Alan Menken; Lyric by David Zippel, How Do I Live in "Con Air" Music and Lyric by Diane Warren, Journey To The Past in "Anastasia" Music by Stephen Flaherty; Lyric by Lynn Ahrens, Miss Misery in "Good Will Hunting" Music and Lyric by Elliott Smith, James L. Brooks, Bridget Johnson and Kristi Zea, Producers, Arnon Milchan, Curtis Hanson and Michael Nathanson, Producers, Gary Rydstrom, Tom Johnson, Gary Summers, Mark Ulano, Paul Massey, Rick Kline, D. M. Hemphill, Keith A. Wester, Kevin O'Connell, Greg P. Russell, Arthur Rochester, Randy Thom, Tom Johnson, Dennis Sands, William B. Kaplan, Robert Legato, Mark Lasoff, Thomas L. Fisher, Michael Kanfer, Dennis Muren, Stan Winston, Randal M. Dutra, Michael Lantieri, Phil Tippett, Scott E. Anderson, Alec Gillis, John Richardson, Screenplay by Mark Andrus, James L. Brooks; Story by Mark Andrus. Nel film, una giovane dama di compagnia di Montecarlo (Joan Fontaine) sposa il ricco e aristocratico Massimo de Winter (Laurence Olivier) dopo che, la prima moglie Rebecca, era morta durante il naufragio del suo yacht. Parasite è il primo film in lingua non inglese a essere premiato con la statuetta più ambita di Hollywood. © 2020 NetAddiction Srl P.iva: 01206540559 – Sede Legale: Via A.M. Angelini, 12 - 05100 Terni Capitale sociale: Euro 119.000 – Iscrizione al Registro delle Imprese di Terni n.01206540559, Unbreakable - Il predestinato: Il film che ha cambiato l'approccio ai supereroi, Toro scatenato: Ascesa, caduta e redenzione secondo Martin Scorsese, Fantasia: La rivoluzione animata ha radici nel passato, Ravenna Nightmare: David Lynch e il perturbante, da Velluto Blu a Inland Empire, The Grudge, 47 metri Ungaged, Radioactive, Mademoiselle, Robert the Bruce, Dafne e i voti dvd-blu-ray del mese.

Alessandra Mussolini Mauro Floriani, Ciclabile Delle Abbazie, Isee Università 2019 Genitori Separati, Nuove Costruzioni Via Enrico Fermi Frascati, Harry Styles E Kendall Jenner Quando Si Sono Lasciati, Volontariato Como Bambini, Elenco Negozi Convenzionati Carta Rdc,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *